JUST DO IT


ZAVORRA

La zavorra è la quantità di peso (in piombo o in ferro) necessario ad annullare il galleggiamento derivante dall’utilizzo della muta.

La giusta zavorra è quella che permette ad un subacqueo completamente attrezzato di rimanere in assetto stabile a cinque metri di profondità con 50 bar di aria residua nella bombola.

Il suo valore dipende dalle caratteristiche corporee del subacqueo (rapporto fra massa magra e massa grassa), dal tipo di muta indossata, dal tipo e dalla capacità della bombola, dal tipo e dal numero di attrezzature agganciate e dal fatto che ci si immerga in acqua dolce o salata.

Un subacqueo con un elevato valore di massa grassa e con una muta piuttosto spessa ed una bombola in alluminio che si immerge in mare richiede più zavorra di un subacqueo magro che si immerge in piscina con un mutino sottile e con una bombola di pari capacità ma di acciaio.

La tecnica normalmente utilizzata per determinare la quantità di zavorra necessaria si chiama Pesata.

La zavorra generalmente consiste in un certo numero di panetti di piombo fissati ad una cintura a sua volta indossata intorno ai fianchi.

In alternativa si utilizzano cinture morbide con tasche piene di pallini di piombo da portare attorno ai fianchi (giberne) o alle caviglie (cavigliere) oppure elementi composti da peso, maniglia e sistema di aggancio da inserire in appositi vani presenti nei GAV predisposti.

La zavorra deve essere facilmente e velocemente sganciabile in caso di emergenza da parte del subacqueo che la indossa o da un compagno.









Coni e A.S.C. affiliazione n° 24497 | e-mail: info@clubsubamicidelmare.it | cf.:94584920154 Contatti: +39 347 4592676 - 338 4586096